Quando si è giù di morale, non c'è nulla di meglio di un dolce.

Ma non basta assaggiarlo, non basta sentire il suo gusto..
La parte più bella è la preparazione, affondare le mani nella farina, sentire il profumo della cannella che si spande per la casa, vedere come tutti gli ingredienti, in apparenza così diversi, si amalgamano insieme e diventano una cosa sola. C'è qualcosa di più poetico della croccantezza di una nocciola, della cremosità della panna o del profumo dolciastro della frutta candita? Di più sorprendente del candore del latte bollente o di prendere tra le mani una manciata di chicchi di caffè?
Quando sei triste, quindi, ricorda: impegnati con amore e passione nella preparazione di un dolce, la gioia che ne scaturirà dalla sua buona riuscita, riuscirà a placare, anche per un solo istante, qualsiasi dolore.

martedì 17 settembre 2013

Sushi

P9151585Non so da quanto tempo cercavo l’alga nori per preparare i maki sushi, ma avendo dei prezzi improponibili mi ero sempre accontentata dei nigiri sushi. Qualche tempo fa ero in un centro commerciale a Bologna e ho visto al supermercato un reparto con tante offerte e lì troneggiavano belli belli dei fogli di alga nori! Il prezzo era superscontato a causa della scadenza abbastanza ravvicinata e quindi li ho subito comprati…scadono a Gennaio, ma non penso che ne rimarranno molto superstiti in questi mesi Occhiolino
E quindi eccovi qui il mio sushi misto! Per ora mi sono accontentata di queste due tipologie, anche se il mondo del sushi è vastissimo e ci sono tante altre tipologie di questo squisito piatto! La preparazione è più semplice a farsi che a dirsi, anche se è un pochino lunghina, ma si può giocare d’anticipo preparando il riso anche 24 ore prima di mangiarlo (è sufficiente conservarlo in frigorifero ben chiuso dentro un contenitore). Come in tutte queste preparazioni, la preparazione richiede un pochino di manualità, quindi non preoccupatevi se i primi verranno male o si romperanno, con qualche prova diventerete degli chef giapponesi perfetti!

Buona serata!
Ingredienti (per 2/3 persone)
Per il riso:
250 gr di riso roma
15 gr di zucchero
6 cucchiai di aceto
340 ml di acqua
1/2 cucchiaino di sale

Per la farcitura:
150 gr di salmone affumicato
100 gr di tonno affumicato
100 gr di aringa affumicata
6 bastoncini di surimi
125 gr di gamberetti in salamoia (lavati)
1 avocado
1/2 zucchina tagliata a listarelle
2/3 fogli di alga nori

Per servire:
salsa di soia
P9151573P9151574P9151578P9151579P9151580
Preparazione
Per la cottura del riso e la formazione dei nigiri, trovate il procedimento è qui
Per i sushi maki (rotolini) bisogna procedere nel seguente modo: stendere il foglio di alga nori su l’apposita stuoietta in bambù oppure su qualcosa che possa fungere da guida (io ho usato un tappetino n silicone) e ricoprire con il riso bagnandosi abbondantemente le mani (1/2 cm di altezza), avendo l’accortezza di asciare liberi 1 cm su due lati.A questo punto mettere il ripieno scelto (io ho fatto aringa e avocado, salmone e zucchina, tonno, 2 surimi appaiati) tra il centro del rotolo e un’estremità e co l’aiuto della stuoietta, arrotolare, avendo cura di non fare fuoriuscire il ripieno (il rotolo deve essere ben stretto, ma senza esagerare, altrimenti l’alga si potrebbe rompere). Lasciar riposare i rotoli per 20 minuti in frigorifero e poi tagliare con un coltello ben affilato.
Impiattare i maki e i nigiri, aggiungendo anche il sashimi (fettine di pesce senza riso) e servire con la salsa di soia.

P9151571

Piccole soddisfazioni

Piccole soddisfazioni

The versatile blogger award

The versatile blogger award

Premio dell'amicizia blogger

Premio dell'amicizia blogger