Quando si è giù di morale, non c'è nulla di meglio di un dolce.

Ma non basta assaggiarlo, non basta sentire il suo gusto..
La parte più bella è la preparazione, affondare le mani nella farina, sentire il profumo della cannella che si spande per la casa, vedere come tutti gli ingredienti, in apparenza così diversi, si amalgamano insieme e diventano una cosa sola. C'è qualcosa di più poetico della croccantezza di una nocciola, della cremosità della panna o del profumo dolciastro della frutta candita? Di più sorprendente del candore del latte bollente o di prendere tra le mani una manciata di chicchi di caffè?
Quando sei triste, quindi, ricorda: impegnati con amore e passione nella preparazione di un dolce, la gioia che ne scaturirà dalla sua buona riuscita, riuscirà a placare, anche per un solo istante, qualsiasi dolore.

mercoledì 4 settembre 2013

Strozzapreti al pesto di carciofi (Pasta with artichokes’ sauce)

pasta strozzapresti carciofi ricotta olive verdi parmigiano pinoli pesto primo artichokes cheese parmesan Puntuale, anzi puntualissimo. Stamattina esattamente alle 9.03 (proprio come il 29 maggio scorso) il terremoto si è fatto ancora sentire. Nulla di forte, 3.3 è una sciocchezza, ma la paura torna a salire. Sarà il caso, ma gli orari in cui arrivano le scosse sono sempre quelli, quasi si volesse prendere gioco di noi. Non è per lamentarsi o per farsi compatire , ma vi assicuro che vivere un terremoto così forte come quello dell’anno scorso è una cosa terribile. Ognuno di noi è stato colpito in maniera diversa, ma ancora oggi la paura non è scomparsa. E’ sufficiente un temporale, una porta che sbatte, un camion che passa a forte velocita per farci sobbalzare. Fortunatamente stamattina l’epicentro era abbastanza lontano da casa mia, per cui abbiamo solo tremato, ma non abbiamo sentito il boato sordo e cupo che precede di qualche secondo ogni scossa. Immagino che per le persone vicine all’epicentro debba essere stato terribile, ho saputo che sono state anche fatte evacuare delle aziende per un paio di ore. Speriamo che sia stato solo un episodio isolato e che ci lasci tranquilli ancora per un po’, visto che ha già fatto cambiare tante cose qui. Tutte le scuole del mio paese (dalle elementari alle superiori) sono state spostate perchè gli edifici sono inagibili, tantissime persone non sono potute rientrare in casa e hanno dovuto rimediare su case in affitto o sui container, il centro storico non è ancora stato riaperto ad eccezione di qualche via. Non parliamo poi delle industrie che si sono dovute fare in quattro per rimediare a tutti i danni del terremoto senza avere nemmeno un aiuto (ma questi sono altri discorsi…) e soprattutto delle persone che hanno perso la vita inutilmente. Io sono stata fortunata, la mia casa è uscita praticamente indenne da questa vicenda e siamo stati tutti illesi, ma purtroppo non è andata così a tutti. A questo punto bisogna farsi forza e andare avanti, ma sperare tanto, sperare che tutto questo sia finito e che non ci tocchi più, anche se sappiamo benissimo che la natura è imprevedibile e che questa sicurezza non la potremo mai avere.
Passiamo alla ricetta di oggi, un primo piatto semplice e veloce e non bellissimo all’aspetto,  ma ugualmente ricco e gustoso. E’ un “pesto” un po’ anarchico, ci sono i pinoli, il parmigiano e  l’olio, ma abbinati a carciofi, olive e ricotta. Il gusto è delicato, ma comunque molto saporito, si prepara in poco tempo ed è perfetto anche da congelare. Io l’ho usato come condimento per degli ottimi strozzapreti artigianali, ma è ottimo anche utilizzato sul pane.
Ma prima di lasciarvi alla ricetta volevo ringraziare Francesca del blog “Diario di un’aspirante pasticcera”per avermi dato il premio “Blog 100% affidabile”. Grazie di cuore!
Prossimamente vi dirò anche i nomi dei miei fantastici 5 Sorriso
Buona serata! Sorriso
Ingredienti (per 3 persone)
250 gr di strozzapreti
400 gr di carciofi (io uso quelli surgelati al naturale, voi usate tranquillamente quelli freschi Sorriso)
60 gr di olive verdi
80 gr di ricotta
50 gr di pinoli
3 cucchiai di olio evo
30 gr di parmigiano grattugiato
sale q.b.
pepe q.b.
pasta strozzapresti carciofi ricotta olive verdi parmigiano pinoli pesto primo artichokes cheese parmesan
pasta strozzapresti carciofi ricotta olive verdi parmigiano pinoli pesto primo artichokes cheese parmesan Preparazione
Cuocere a vapore i carciofi (non serve farli scongelare, ci vorranno circa 15 minuti), poi lasciarli raffreddare.
Separare la le foglie dal gambo, quindi mettere nel mixer tutte le foglie, 1/4 dei gambi, 2 cucchiai di olio, i pinoli, il parmigiano, le olive lavate e sgocciolate e la ricotta. Frullare per bene fino ad ottenere una crema.
Nel frattempo tagliare i gambi rimasti a pezzetti, scaldare il restante cucchiaio di olio in una padella e farli saltare per qualche minut0. Aggiungere il pesto precedentemente ottenuto e aggiustare di sale e pepe.
Cuocere la pasta, scolarla leggermente al dente e finire la cottura per qualche minuto nella padella del pesto aggiungendo 1 mestolo di acqua di cottura.

pasta strozzapresti carciofi ricotta olive verdi parmigiano pinoli pesto primo artichokes cheese parmesan
Pasta with artichokes’ sauce
Ingredients (for 3 people)
250 grams of pasta
400 g of artichokes (I use frozen ones)
60 grams of green olives
80 grams of ricotta cheese
50 grams of pine nuts
3 tablespoons of extra virgin olive oil
30 grams of grated Parmesan cheese
salt q.b.
pepper q.b.

Steam artichokes (it will take about 15 minutes), then leave to cool.
Separate the leaves from the stem, then put in a blender all the leaves, 1/4 of the stems, 2 tablespoons of oil, pine nuts, parmesan, olives washed and drained and ricotta cheese.
Meanwhile, cut the stems in small pieces, heat the remaining tablespoon of oil in a pan and cook them for a few minuts. Add the sauce previously obtained and season with salt and pepper.
Cook the pasta, drain slightly and finish to cook for a few minutes in the pan with the pesto, adding 1 ladle of cooking water.

Piccole soddisfazioni

Piccole soddisfazioni

The versatile blogger award

The versatile blogger award

Premio dell'amicizia blogger

Premio dell'amicizia blogger