Quando si è giù di morale, non c'è nulla di meglio di un dolce.

Ma non basta assaggiarlo, non basta sentire il suo gusto..
La parte più bella è la preparazione, affondare le mani nella farina, sentire il profumo della cannella che si spande per la casa, vedere come tutti gli ingredienti, in apparenza così diversi, si amalgamano insieme e diventano una cosa sola. C'è qualcosa di più poetico della croccantezza di una nocciola, della cremosità della panna o del profumo dolciastro della frutta candita? Di più sorprendente del candore del latte bollente o di prendere tra le mani una manciata di chicchi di caffè?
Quando sei triste, quindi, ricorda: impegnati con amore e passione nella preparazione di un dolce, la gioia che ne scaturirà dalla sua buona riuscita, riuscirà a placare, anche per un solo istante, qualsiasi dolore.

domenica 11 agosto 2013

Poveri ma buoni: La piadina (Flatbread)

piadina flatbread prosciutto crudo biete parmigiano cheese ham senza strutto olio Oggi la ricetta protagonista della mia rubrica è la piadina. Rapida e gustosa, è un ottima idea per la cena.
Ormai anche il pane ha un costo esorbitante, almeno qui da me si parla di 4 euro al kilo in su, per pani molto semplici. Prepararlo in casa è di certo piacevole, infatti io adoro panificare, ma molto spesso richiede tempi lunghi, pazienza, giusti ingredienti e non sempre il risultato è quello sperato (forni non adeguati, errata lievitazione).
La piadina, quindi, oltre  un’idea per una cena golosa, è anche un’ottima alternativa al pane, infatti è semplice e veloce da preparare e inoltre anche più economica, infatti non è nemmeno necessario accendere il forno!
Ma passiamo come al solito al calcolo dei costi:
Farina: 0,70 €/Kg
Olio extravergine: 4 €/l
Latte ps: 0,70 €/l
Nello specifico:
240 gr di farina: 0,17 €
20 ml di olio: 0,08 €
circa 120 ml di latte: 0,09 €
Il totale è 0,34 €, arrotondato a 0,40€ per calcolare anche il costo di sale e bicarbonato.
A testa sono quindi solo 0,10 €, non male considerando che un panino dello stesso peso costa da  0,30/0,40 € in su!

Noi l’abbiamo mangiata di gusto, spero piaccia anche a voi!
Buona serata!
For the English version see below

Ingredienti (per 4 piadine)
240 gr di farina 0
120 ml di latte ps (regolatevi con il grado assorbimento della vostra farina)
20 ml di olio evo
4 gr di sale
2 gr di bicarbonato

Preparazione
Impastare tutti gli ingredienti, poi aggiungere a filo il latte fino a formare un impasto liscio, ma molto compatto. Formare 4 palline, avvolgerle nella pellicola trasparente e lasciar riposare. Io ho lasciato riposare 4 ore, ma è sufficiente anche 1 ora soltanto.
Scaldare una padella antiaderente larga (quella da crepes è l’ideale), nel frattempo stendere sottilmente le piadina. Quando la padella è rovente mettere la piadina, e cuocerla 1/2 minuti per lato. Inoltre bucare le bolle che si formeranno con i rebbi di una forchetta. Se la farcite con dei formaggi appena la girata mettendoli su una metà.
Noi le abbiamo farcite con prosciutto crudo e scamorza, biete, parmigiano e prosciutto crudo, prosciutto cotto e sottiletta, ma voi potete usare ciò che più vi piace!piadina flatbread prosciutto crudo biete parmigiano cheese ham senza strutto olio

Piadina (flatbread)
Ingredients (for 4 pieces)
240 grams of flour 0
120 ml of semi-skimmed milk
20 ml extra virgin olive oil
4 grams of salt
2 grams of bicarbonate

Mix all ingredients, then add slowly the milk to form a smooth dough, but very compact. Form 4 balls, wrap in plastic wrap. I let it sit 4 hours, but it is sufficient only an hour.
Heat a large nonstick frying-pan, meanwhile spread thinly the dough. When the pan is hot put the piadina, and cook 1/2 minutes per side. At the end fill with wath do you prefer!

Piccole soddisfazioni

Piccole soddisfazioni

The versatile blogger award

The versatile blogger award

Premio dell'amicizia blogger

Premio dell'amicizia blogger