Quando si è giù di morale, non c'è nulla di meglio di un dolce.

Ma non basta assaggiarlo, non basta sentire il suo gusto..
La parte più bella è la preparazione, affondare le mani nella farina, sentire il profumo della cannella che si spande per la casa, vedere come tutti gli ingredienti, in apparenza così diversi, si amalgamano insieme e diventano una cosa sola. C'è qualcosa di più poetico della croccantezza di una nocciola, della cremosità della panna o del profumo dolciastro della frutta candita? Di più sorprendente del candore del latte bollente o di prendere tra le mani una manciata di chicchi di caffè?
Quando sei triste, quindi, ricorda: impegnati con amore e passione nella preparazione di un dolce, la gioia che ne scaturirà dalla sua buona riuscita, riuscirà a placare, anche per un solo istante, qualsiasi dolore.

mercoledì 31 luglio 2013

Nigiri sushi e sashimi e piccole soddisfazioni!

nigiri sushi sashimi salmone tonno pesce spada affumicato surimi tuna salmon smokedVoglia di sushi? E sushi sia! L’avevo già preparato un paio di volete tempo fa, ma avevo proprio voglia di rifarlo. Complice un bel tris di pesci affumicati in offerta al supermercato (perchè altrimenti costano una follia!) ne ho approfittato e ho deciso di prepararlo. Non mi piace usare il pesce crudo, lo mangio solo al ristorante, ho sempre paura di non trattarlo nella maniera adeguata e che il parassita Anikasis che infesta il pesce crudo non se ne vada via per bene. Se poi ci aggiungiamo pure il caldo, è meglio non rischiare. Ho quindi utilizzato salmone, tonno e pesce spada affumicati e alcuni pezzi di surimi ed ho preparato solo i nigiri sushi perchè anche l’alga nori costicchia e in famiglia non l’amano particolarmente. La mia versione è molto italianizzata, non ho usato alcun prodotto giapponese, ma il risultato è abbastanza similare all’originale. Per quanto riguarda il riso gohan (quello per il sushi), io non uso il riso giapponese a chicco tondo, perchè non l’ho mai trovato. E’ sufficiente semplicemente usare arborio, roma o originario, non vanno bene invece le varietà da risotto come carnaroli e vialone nano. Inoltre ho notato che è sono meglio i risi industriali, ho provato anche a prepararlo con uno comperato in un’azienda agricola che è delizioso per i risotti e le insalate di riso, ma è troppo ricco di amido e non è adeguato per questa preparazione. Attenzione anche a non acquistare riso parboiled perchè il particolare trattamento a cui è sottoposto non permette ai chicchi di legarsi per bene. Io ho sostituito il mirin (aceto di riso) con l’aceto di vino, ma se volete un gusto più delicato utilizzate quello di mele. In alcune ricette ho trovato anche l’aggiunta di un cucchiaio di sakè, un liquore giapponese. Una volta ho preparato il riso sostituendolo con un cucchiaio di marsala, ma con o senza il risultato non cambia molto, quindi ho deciso di eliminarlo dalla ricetta. La preparazione è semplice, anche se lunga e bisogna armarsi di tanta pazienza, però ne vale veramente la pena! Io ho servito il tutto con un insalatina di lattuga, pomodorini, surimi e carote, che mi servono sempre al ristorante giapponese (non so quanto sia tipica, ma è veramente buona Occhiolino),un pochino di salsa di soia e un finto sashimi di pesce affumicato. Avevo pensato anche a un wasabi (la pasta verde iperpiccante) e un alga nori italian style, ma non avevo tutti gli ingredienti, quindi sarà per la prossima volta Sorriso

Oltre alla ricetta voglio ringraziare le bravissime Camilla di “Camilla dolci creazioni” e Consuelo di “I biscotti della zia” che mi hanno donato questo premio, del quale tutte le informazioni si possono trovare a questo link, sul sito “Gli Affidabili”.
Ho aperto questo blog per condividere la mia passione con quante più persone possibile e intraprendere una nuova avventura. Non avrei mai immaginato che si sarebbe trasformato in un esperienza così stimolante e gratificante, ne che avrei conosciuto così tante persone! La cucina è la mia valvola di sfogo, mi permette di esprimermi al meglio e poter condividere con tutti voi questa passione è davvero bellissimo! Era da tantissimo tempo che volevo creare uno spazio tutto mio, ma avevo sempre rimandato. Solo a Dicembre del 2012 mi sono convinta e l’ho creato, anche se il blog è diventato definitivamente operativo a Marzo di quest’anno.
Colgo anche l’occasione per ringraziare tutti voi che mi seguite, che mi fate sapere il vostro parere sulle mie ricette, bello o brutto che sia e che contribuite ad arricchire il mio blog! Grazie!
A mia volta devo anche nominare 5 blog che ritengo meritevoli di ricevere questo premio e che rispettino queste 5 condizioni:
1) E' aggiornato regolarmente
2) Mostra la passione autentica del blogger per l'argomento di cui scrive
3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali
5) Non é infarcito di troppa pubblicità
La scelta non è mai semplice, perchè siete in tanti e tutti bravissimi, uff come si fa a decidere! Alla fine è ricaduta su questi 5 blogger, non sapendo scegliere ho voluto premiare chi aggiornare più di frequente il blog e qualche ragazza giovane come me. I blog sono (NON in ordine di apprezzamento Sorriso):


Buona serata!
For the English version see below
Ingredienti (per nigiri + sashimi per 3 persone)
150 gr di riso
200 ml di acqua
4 cucchiai di aceto di vino
10 gr di zucchero
2 grossi pizzichi di sale
150 gr di salmone affumicato
100 gr di tonno affumicato
100 gr di pesce spada affumicato
per servire salsa di soia q.b. nigiri sushi sashimi salmone tonno pesce spada affumicato surimi tuna salmon smokednigiri sushi sashimi salmone tonno pesce spada affumicato surimi tuna salmon smokednigiri sushi sashimi salmone tonno pesce spada affumicato surimi tuna salmon smoked

Preparazione
Sciacquare per bene il riso in un colino a maglie strette sotto l’acqua fredda per almeno 10 minuti. L’acqua che fuoriesce dal colino deve essere limpida.
Lasciar sgocciolare, poi versare il riso in un tegame largo antiaderente, aggiungere l’acqua e portare a ebollizione. Quando bolle coprire con un coperchio (è molto importante che sia bello pesante e sigilli bene la pentola) e lasciar cuocere circa 12 minuti senza mai aprire (il tempo è più o meni questo ma comunque bisogna fare un po’ di esperienza con il proprio riso). Eventualmente, se non siete sicuri, quando sono passati 10 minuti scoperchiate e vedete il grado di cottura (l’acqua deve essere assorbita completamente, ma il riso deve risultare morbido e umido). Posizionare il riso in una teglia larga e allargarlo bene (meglio se raffreddata in frigorifero). Mettere in un tegamino aceto, zucchero e sale e scaldare il tutto, fino a che non si sarà sciolto lo zucchero (deve diventare caldo ma non bollire!). A questo punto versare a filo lo sciroppo sopra tutto il riso e con l’aiuto di una spatola o di un cucchiaio muovere il riso tracciando delle linee verticali ed orizzontali. Nel frattempo fare aria anche con un ventaglio o con un giornale per favorire il raffreddamento. Quando il riso sarà completamente freddo, riempire una ciotola di acqua fredda e bagnandosi le mani formare i nigiri (bagnarsi le mani ogni 2 o 3). A me ne sono venuti 23, ma dipende da quanto riso usate per ognuno. Per dare la forma prima bisogna compattare il mucchietto di riso tra le mani chiudendo a pugno, poi quando sarà bello compatto bisogna dare la forma più , allungando e appiattendo due lati con due dita (la spiegazione non è chiarissima, guardate questo chiarissimo video qui). Una volta pronti li ho posizionati su un piatto rivestito di carta forno, ho tagliato tanti rettangolini dai tre pesci affumicati, il bastoncino di surimi in due e li ho adagiati sopra i nigiri. Prima di servirli lasciarli riposare almeno un ora in frigorifero.

 nigiri sushi sashimi salmone tonno pesce spada affumicato surimi tuna salmon smokednigiri sushi sashimi salmone tonno pesce spada affumicato surimi tuna salmon smoked

Nigiri sushi and sashimi
Ingredients (sashimi nigiri + for 3 people)
150 g of rice
200 ml of water
4 tablespoons of wine vinegar
10 g of sugar
2 large pinches of salt
150 g of smoked salmon
100 g of smoked tuna
100 g of smoked swordfish
to serve soy sauce

Wash the rice in a colander under cold water for at least 10 minutes. The water that comes out should be clear.
Drain thoroughly, then put the rice in a large non-stick pan, add water and bring to a boil. When it boils, cover with a lid (it is very important that it heavy and seals well the pan) and cook about 12 minutes without ever opening. Place the rice in a large pan and spread it well (preferably cooled in a refrigerator). Put vinegar in a small saucepan, with sugar and salt, and heat until the sugar has dissolved (it should be hot but not boiling!). At this point, pour the syrup over all the rice and with the help of a spatula or spoon move the rice by drawing vertical and horizontal lines. In the meantime, do air with a fan or with a newspaper to promote cooling. When the rice is completely cool, fill a bowl with cold water and form the nigiri (wet your hands every 2 or 3). I prepared 23 nigiri, but it depends on how much rice you use for each. (watch this video for the preparation of nigiri) . I placed them on a plate lined with parchment paper, I cut many rectangles from the three smoked fish, the surimi stick in two and I perched above the nigiri. Before serving let stand for at least an hour in the refrigerator.

Piccole soddisfazioni

Piccole soddisfazioni

The versatile blogger award

The versatile blogger award

Premio dell'amicizia blogger

Premio dell'amicizia blogger