Quando si è giù di morale, non c'è nulla di meglio di un dolce.

Ma non basta assaggiarlo, non basta sentire il suo gusto..
La parte più bella è la preparazione, affondare le mani nella farina, sentire il profumo della cannella che si spande per la casa, vedere come tutti gli ingredienti, in apparenza così diversi, si amalgamano insieme e diventano una cosa sola. C'è qualcosa di più poetico della croccantezza di una nocciola, della cremosità della panna o del profumo dolciastro della frutta candita? Di più sorprendente del candore del latte bollente o di prendere tra le mani una manciata di chicchi di caffè?
Quando sei triste, quindi, ricorda: impegnati con amore e passione nella preparazione di un dolce, la gioia che ne scaturirà dalla sua buona riuscita, riuscirà a placare, anche per un solo istante, qualsiasi dolore.

lunedì 29 luglio 2013

Ravioli al mix di farine ripieni di spinaci e merluzzo e cottura nel sugo (Ravioli with whole wheat pasta filled with cod and chard)

ravioli pasta merluzzo biete farina segale mais frumento integrale olive pomodoro ricotta cheese cod chardsEra da tempo immemore che volevo fare la pasta in casa, ma purtroppo ci vuole parecchio tempo e nelle ultime settimane non potevo permettermi di perderne troppo. Domenica finalmente sono riuscita a impastare e ho preparato questi ravioli. Per la pasta ho utilizzato la farina del mix per il pane nero (la stessa delle rose del deserto), farina bianca e di mais, ne è risultata una pasta rustica, ruvida è bella sostenuta. Per quanto riguarda il ripieno è molto delicato, ho unito biete e merluzzo amalgamando il tutto con ricotta e parmigiano. Ho poi condito il tutto con un sugo di pomodoro alle olive. La particolarità è la cottura, infatti ho lessato i ravioli direttamente nel sugo di pomodoro, utilizzando la tecnica usata per questi spaghetti. Condire i ravioli per me è sempre un incubo, ho il terrore (e spesso il terrore si trasforma in realtà!) che si aprano mentre li sto mescolando. Per ovviare il problema ho quindi risolto in questo modoSorriso
Oltre alla ricetta stasera vi lascio con un’altra novità. E basta direte voi! E prima la rubrica delle ricette low costo, poi i post inglese adesso un’altra idea, non ne possiamo più! Ma purtroppo quando mi metto in testa qualcosa non c’è nessuno che mi fermi, devo realizzarla al più presto! Così ecco che il mio blog si allarga un pochino Sorriso Oltre alla passione per la cucina ho tante altre grandi passioni, una delle quali è per il disegno e i lavori manuali e artistici in generale. Tempo fa avevo aperto un blog dedicato a questo mio hobby, ma la mancanza di tempo e i lavori che non venivano fatti di frequente quanto le ricette, mi hanno portato ad abbandonarlo abbastanza velocemente. Così ho pensato di dedicare un piccolissimo spazietto in questo blog, relativo a quest'altra mia passione. Ogni tanto oltre alla ricetta pubblicherò qualche mio disegno o lavoretto, sia vecchio che nuovo e li raccoglierò in una pagina apposita.Sorriso
Ed ecco il lavoretto di oggi, una scatolina che ho regalato a Davide per il suo compleanno.
scatola orsetto dipintoscatola orsetto dipinto

Detto questo vi lascio alla ricetta!
Buona serata!
For the English version see below
Ingredienti (per 2 persone)
Per la pasta:
60 gr di farina di mais
60 gr di mix per pane nero
70  gr di farina 00 + quella necessaria per tirare la pasta
80-90 gr di acqua
Per il ripieno:
130 gr di biete surgelate
100 gr di filetto di merluzzo
50 gr di ricotta
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale q.b.
pepe q.b.
olio evo q.b.
Per il sugo:
5 pomodori a grappolo (circa 200 gr l’uno)
200 gr di passata di pomodoro
60 gr di olive (miste nere e verdi)
sale q.b.
pepe q.b.
1 cucchiaino di origano secco
2 cucchiaio di olioravioli pasta merluzzo biete farina segale mais frumento integrale olive pomodoro ricotta cheese cod chards
Preparazione
Prima di tutto ho setacciato la farina per pane nero per eliminare i semi di sesamo contenuti al suo interno. Dopodichè mescolare tutte le farine e aggiungere gradatamente l’acqua fino a formare un impasto compatto ma non secco. Prima di stendere lasciar riposare almeno un ora in frigorifero.
Preparare il ripieno, facendo saltare in padella il merluzzo tagliato a pezzetti con un filo di olio per 5-6 minuti. Le biete io le ho cotte per 5 minuti in microonde a 900 watt, in alternativa lasciarle scongelare e saltarle in padella fino a completa cottura. Devono comunque risultare abbastanza secche. Frullare merluzzo, biete, ricotta e parmigiano, aggiustando di sale e pepe e tenere da parte.
A questo punto stendere la pasta prendendone un pezzetto per volta e appiattendolo leggermente con il mattarello aiutandosi con della farina 00. Passare nella sfogliatrice fino allo spessore 3. Formare i Ravioli adagiando un pochino di impasto su una sfoglia e coprendo con un altra sfoglia. Far aderire bene la pasta ai lati del ripieno e tagliare i ravioli con una formina (se non aderiscono bene bagnare leggermente i bordi con dell’acqua e non mettere tropo ripieno altrimenti risulterà difficile la chiusura e la cottura).
Posizionare i ravioli su una placca rivestita di carta forno e lasciar riposare.
Preparare il sugo pelando i pomodori e tagliandoli a pezzetti. Posizionarli in un largo tegame insieme ad 1 cucchiaio di olio (io ho usato il wok) e ricoprire con l’acqua per il doppio del loro volume. Far cuocere per circa mezz’ora. A questo punto frullare tutto con il minipimer. A parte preparare l’altro sugo mettendo in un pentolino la passata, le olive tagliate a rondelle, 1 cucchiaio di olio, sale, pepe e origano e far cuocere per 10 minuti.
Far bollire il sugo nel wok aggiungendo una manciatina di sale grosso, qualche bicchiere di acqua e poi adagiare i ravioli nella pentola. Far cuocere circa 4 minuti o fino a che saranno cotti, scolarli in uno scolapasta, posizionarli sul piatto e poi ricoprire con il sugo alle olive.
ravioli pasta merluzzo biete farina segale mais frumento integrale olive pomodoro ricotta cheese cod chards

Ravioli with whole wheat pasta filled with cod and chard
Ingredients (for 2 people)
For the dough:
60 g of corn flour
60 g of dark bread mix
70 g of flour 00 + that for roll out the dough
80-90 g of water
For the filling:
130 g of frozen chards
100 g fillet of cod
50 g of ricotta cheese
2 tablespoons of grated Parmesan cheese
salt q.b.
pepper q.b.
extra virgin olive oil q.b.
For the sauce:
5  tomatoes (about 200 g each)
200 g of tomato puree
60 gof olives (black and green)
salt q.b.
pepper q.b.
1 teaspoon dried oregano
2 tablespoon of olive extra virgin oil

First of all I sifted the flour for bread to eliminate black sesame seeds contained inside. Then mix all the flour and gradually add the water to form a firm dough but not dry. Let stand at least one hour in the refrigerator.
Prepare the filling: stir-fry the cod cut into small pieces with a little oil for 5-6 minutes. I've cooked the chard in the microwave for 5 minutes at 900 watts, alternatively let them thaw and cook in a pan until cooked. They must be fairly dry. Whisk cod, chard, ricotta cheese, parmesan cheese, salt and pepper and set aside.
At this point, roll the dough with flour 3 up to the thickness of the pasta machine. Place several small mounds of filling on one sheet of dough and cover with another sheet. Adhere well to the sides of the dough and cut the ravioli stuffed with a mold ,Place the ravioli on a plate lined with parchment paper and allow to settle.
Prepare the sauce; peel the tomatoes and cut them into small pieces. Place them in a large saucepan along with 1 tablespoon oil (I used a wok) and cover with water to twice their volume. Cook for about half an hour. At this point  blend all with the blender. Preparae the olive sauce: put tomato pure, sliced ​​olives, 1 tablespoon oil, salt, pepper and oregano in a little pan and cook for 10 minutes.
Boil the sauce in the wok adding a handful of salt, a few glasses of water and then put the ravioli in the pan. Cook about 4 minutes or until they are cooked, drain them in a colander, place them on a plate and then cover with the sauce with olives.

Piccole soddisfazioni

Piccole soddisfazioni

The versatile blogger award

The versatile blogger award

Premio dell'amicizia blogger

Premio dell'amicizia blogger